Cerca nel blog

venerdì 26 maggio 2017

5 COSE CHE... *5 personaggi che ho amato dei libri*



"5 cose che..." è una rubrica ideata dal blog Twins Books Lovers e consiste nel pubblicare settimanalmente una lista di 5 cose relative ad un tema scelto precedentemente dalle persone che vi partecipano.
Per me è il secondo post relativo a questa rubrica, e oggi il tema è:


 "5 PERSONAGGI CHE HO AMATO DEI LIBRI"





Appena ho visto il tema della settimana ho pensato subito a lui, al mio Will. Direttamente dalla trilogia "Le Origini" (in inglese "The infernal devices") della saga degli Shadowhunters di Cassandra Clare, Will è senza ombra di dubbio il personaggio che più ho amato. Da sempre.
Voglio spendere due paroline in favore della Clare, che secondo me ha davvero un grande talento nel creare i personaggi delle sue storie. Li ho amati praticamente tutti, ma lui ha fatto breccia nel mio cuore, e ancora mi devo riprendere dai traumi che ho subito a riguardo. Ho letto tutti i libri della saga degli Shadowhunters (tranne "Le Cronache dell'Accademia, che non sono ancora riuscita a comprare) e ad oggi la trilogia "Le Origini" è stata quella più bella, a mio parere.
Comunque spero di riuscire a parlarvene meglio più avanti :


Un altro personaggio che ho amato è Levi, dal libro "Fangirl" di Rainbow Rowell.
Ho trovato pareri contrastanti su questo libro; personalmente l'ho trovato davvero carino. Solo in seguito ho letto "Eleanor&Park", che mi ha conquistata ancora di più.

Comunque nonostante di Levi non si sappia molto (e avrei apprezzato conoscerlo meglio) il suo contributo in questo libro è stato basilare, secondo me.
E' così dolce e carino. Mi ha fatto venire voglia di coccolarlo. Ahahahahahahhahaahaha







In una delle mie recenti letture, "Carve the Mark" di Veronica Roth, ho trovato Cyra Noavek. Ho apprezzato il libro, i suoi personaggi e tra questi lei mi ha colpita più di tutti per il suo forte coraggio.
E' una delle "eroine" più cazzute di cui io abbia letto!!
Se ne volete sapere di più, cliccate qui così che possiate leggere cosa ne penso :D
Comunque questa fan art l'ho trovata proprio ora e devo dire che mi piace molto!!










Dal libro "Ti aspettavo" di Jennifer L. Armentrout c'è invece Cameron Hamilton, anche detto Cam, che essenzialmente è il ragazzo perfetto che non esisterà mai, ma fatemi sognare.
Il libro non ha nulla di originale ma mi è piaciuto. E poi c'è Cam, quindi ciaone.
L'immagine qui allegata mi fa un po' cagare (si può dire?) perché questi sono personaggi di Teen Wolf *machecavolovidicelatesta*, ma online c'era solo di peggio.




Un altro personaggio che ho adorato è Cam (ho la passione per i Cam? Boh, forse) della saga "Fallen" di Lauren Kate. Infatti non vedo l'ora di comprare "Unforgiven".
Non lo so, ragazzi, mi piacciono anche i bad boys ogni tanto. Comunque non so nemmeno in quale dei due team stare perché...ma che ne so mi confondono. Voi da che parte state?
Se qualcuno ha letto i libri, forse mi capirà.
COMUNQUE volevo un attimo commentare il film e gli attori: MA CHE SCHIFO.
Il film è mmmmmmmh, non mi è piaciuto quasi per niente. L'attore che ha fatto Daniel mi ha fatto cagare in tutto e per tutto. Cam, oddio CAM DOVEVA ESSERE B E L L I S S I M O e guardate che ca**o mi tocca vedere. MA ALMENO ha saputo interpretare bene il suo personaggio.
Luce mi ha convinta abbastanza, MA PORCA MISERIA. I CAPELLI. I CAPELLI DOVEVANO ESSERE CORTI E NERI. Mi fanno alterare, oh!

Vabbè, prima di iniziare a diventare ingestibile, vi saluto, va!!
Lasciatemi pure i link del vostro post su questo "5 cose che..." e passerò volentieri :)
Baci.




mercoledì 24 maggio 2017

**Un libro dalla mia libreria** #1


Ciao a tutti! :)
Come state? Cosa leggete di bello?
Se mi seguite sapete che al momento non riesco a stare dietro alle mie letture e quindi mi dispiace tenere il blog inattivo.
Per questo motivo ho pensato di mostrarvi alcuni dei libri (magari uno a settimana) che ho già letto, senza fare una vera e propria recensione. Purtroppo non riuscirei a parlarvene in maniera specifica proprio perché li ho letti tempo fa e molte cose non le ricorderei! D:
Spero che questa idea vi piaccia, e spero che possiate trovare qualche titolo interessante :)
P.s.: se qualcuno ha una rubrica simile, che me la segnali please. Non voglio fare danni. :D
Il libro che vi presento oggi è...



Ho letto questo libro alla fine del 2016 e l'ho letteralmente divorato. Lo stile è scorrevole, e la storia mi ha presa tantissimo, forse perchè mi sono trovata in sintonia sin da subito con il nostro protagonista, Henry.
Henry è un teenager come tanti, un po' nerd e tanto dolce e romantico, alla ricerca del Grande Amore, proprio come quello che lega i suoi genitori, con il quale ha un bellissimo rapporto. Quello che tutti noi romantici sogniamo è di trovare qualcuno a cui appartenere per sempre, qualcuno che ci possa rendere felice, qualcuno che abbia bisogno di noi per essere felice.
Quando Grace Town entra nella sua vita, Henry ne è subito ammaliato, perché quella ragazza così triste, malinconica e trasandata ha sicuramente qualcosa da nascondere. Nell'intento di scoprire chi è veramente Grace Town, Henry si avvicina a lei sempre di più e in lui inizia a nascere un sentimento davvero forte mai provato. E' sicuro del fatto che sia lei la persona con cui passerà il resto della vita; ma Grace è spezzata dentro, e tutti gli sforzi che Henry compie per ricongiungere i suoi pezzi saranno vani e gli porteranno solo sofferenza ed esasperazione.
Alla fine Henry scoprirà tutto sulla tanto misteriosa Grace Town;
scoprirà che si può aiutare solo chi vuole essere aiutato; scoprirà che a volte le persone che amiamo sono quelle che possono farci più male; e soprattutto scoprirà che anche il Grande Amore finisce.
"La più grande storia d’amore mai raccontata non deve riguardare due persone che hanno passato tutta la vita insieme. Potrebbe essere un amore che è durato due settimane, due mesi o due anni, ma è bruciato più luminoso e caldo e sfavillante di qualunque altro amore precedente o futuro. Non piangere per un amore fallito: non esiste un concetto simile. Ogni amore si equivale nel cervello."

Ho rivisto tanto di me in Henry, e per questo ho spesso odiato il personaggio di Grace Town. Non mi ci sono affezionata molto, perché se da una parte riuscivo a comprendere le cause che l'hanno resa quella che è, dall'altra non potevo fare a meno di vederla come una portatrice di delusioni e di sofferenze.
Nonostante questo avevo sperato in un happy ending per Henry, ma alla luce di quanto letto, il finale non poteva essere che questo.
Il libro è ricco di bellissime frasi che io non ho potuto fare a meno di sottolineare; una delle mie parti preferite è il discorso fatto da Sadie (sorella di Henry) verso la fine del libro. E' stato molto emozionante, reale e pieno di nozioni che tutti dovremmo sempre tenere a mente.
Questo è un altro valido YA che ha tanto da insegnare sull'amore e su tutti i suoi contorni.
E' un libro dolce e drammatico che ci parla della crescita emotiva di un ragazzo come tanti che si è dovuto ricredere su quanto pensava di sapere dell'amore.
Mi sento di consigliare questo libro; io non ho potuto fare a meno di entrare in pieno in questa dolorosa storia d'amore ed uscirne io stessa con il cuore un po' spezzato.

Vi voglio lasciare con una bellissima frase, ma ahimé non possiedo il libro con me al momento, perché vado all'università lontana da casa, e qui lo spazio per i libri è davvero poco quindi tengo solo quelli che devo leggere, o che sto leggendo al momento. Sono riuscita a trovarla online solo in inglese, ma appena posso riprendere in mano "I nostri cuori chimici" inserirò la traduzione italiana.

Baci

P.s.: mi è venuta la voglia di rileggere "Fangirl" di Rainbow Rowell, dannazione.

“I can’t lie to you and tell you that standing in front of someone and offering them your soul and having them reject you is not gonna be one of the worst things that ever happens to you. You will wonder for days or weeks or months or years afterward what it is about you that was so wrong or broken or ugly that they couldn’t love you the way you loved them. You will look for all the reasons inside yourself that they didn’t want you and you will find a million.
Maybe it was the way you looked in the mornings when you first woke up and hadn’t showered. Maybe it was the way you were too available, because despite what everyone says, playing hard to get is still attractive.
Some days you will believe that every atom of your being is defective somehow. What you need to remember, as I remembered as I watched Grace Town leave, is that you are extraordinary.


martedì 23 maggio 2017

Sclero-Post|| *New Girl*


Buonasera a tutti da una me totalmente impazzita.
Ebbene sì, ragazzi, ho terminato la sesta stagione di New Girl, che è essenzialmente la mia serie tv preferita...e...BOH. Questo evento merita un post scleratissimo tutto per sè. La situazione è questa:


                            



Mi scuso per la mia assenza da un paio di giorni a questa parte, ma al momento sono un po' incasinata, con l'università e tutto il resto e ho davvero pochissimo tempo. E questo mi dispiace soprattutto per le mie letture, che procederanno leeeeentissimamente.

MA COMUNQUE, RAGAZZI DOVETE ASSOLUTAMENTE GUARDAEE NEW GIRL. VI PREGO.
Per chi non lo sapesse, questa serie tv parla di Jess, una stravagante insegnante con gli occhioni azzurrissimi e la passione per le ballerine di circa 30 anni, che dopo essere stata tradita dal fidanzato con cui conviveva, decide di cercare un altro appartamento dove vivere.
Troverà un loft, già abitato da tre ragazzi: Nick, un barista con una quasi laurea in legge e col sogno di diventare scrittore; Schmidt che ha successo sia con le donne che col lavoro, fissato con le pulizie e maestro nel dire scemenze; Winston un tenerone, ex giocatore di basket in una squadra praticamente sconosciuta, con la passione per i gatti e per gli scherzi (che puntualmente finiscono male). E per citare wikipedia..... "In breve tempo Jess scombussola l'intera esistenza dei tre ragazzi, i quali però, inaspettatamente, si affezionano subito a questa giovane donna ingenua e un po' imbranata; a completare l'improbabile gruppo c'è Cece, modella e migliore amica di Jess. Quella che all'inizio appare come una problematica e "disfunzionale" convivenza, finisce col diventare una grande amicizia, e in breve tutti e cinque gli amici si rendono conto di non poter fare a meno l'uno dell'altro. Venendo coinvolti nelle situazioni più diverse, Jess e i suoi amici finiscono così per aiutarsi sempre a vicenda, imparando ogni volta qualcosa sull'amore, la vita e su loro stessi."


Lo so che è un po' assurdo, ma tengo particolarmente a questi personaggi. Mi ci sono proprio affezionata. Gioisco con loro, e piango con loro. Sono tutti così strambi e goffi, dicono e fanno cose insensate e mi hanno divertita e tenuto compagnia anche nei momenti più tristi, e boh io li amo tutti.




Vedere quest'ultima puntata, dopo aver vissuto sei stagioni piene, mi ha resa troppo felice. Soprattutto dopo aver ricevuto la notizia che non sarà l'ultima stagione!!! (Faranno una settima, e ultima stagione con soli 8 episodi, ma mi accontenterò *-*)
Gli ultimi minuti di questo finale sono pieni di parallelismi con alcune vecchie puntate e io...non smetto di sorridere.




Mi sento di aver vissuto tutte le loro esilaranti avventure e sapere che la fine è prossima mi angoscia un po'. Comunque nonostante le vicende e personaggi siano un po' strampalati e fuori dal comune, vi assicuro che sono anche così profondi, reali e in grado di ritrarre alla perfezione la vita di tutti i giorni. L'amicizia, l'amore, la famiglia, il lavoro, i sogni da perseguire. Tutto troppo bello.
Tutto è andato come doveva andare sin dall'inizio. Il finale di stagione non mi ha delusa affatto, anzi mi ha fatta innamorare ancora di più di questa serie tv e ha dato terreno fertile ad un'ultima stagione che probabilmente mi farà scoppiare il cuore di felicità. *-*


Passate al lato oscuro e venite a sclerare con me per questa meravigliosa serie tv. A quelli a cui l'ho consigliata e che l'hanno vista è piaciuta. Fatelo anche voi. *-*

Vi lascio la buonanotte con queste tre gif delle coppie più belle e particolari che io abbia mai visto, così che anche voi possiate assaporare un po' di questa dolcezza. Mi hanno rubato il cuore. *-*
SHIP, SHIP OVUNQUE.







mercoledì 17 maggio 2017

WWW...Wednesday! #1



Ciao a tutti :D
Oggi introduco nel mio blog la rubrica "WWW...Wednesday", ideata dal blog Should Be Reading.
Con le seguenti tre domande mi sarà possibile mostrarvi le vecchie letture, quelle del momento, e quelle future:
1) What are you currently reading? (Cosa stai leggendo al momento);
2) What did you finish reading? (Cosa hai finito di leggere?)
3) What do you think you'll read next? (Cosa leggerai dopo?)


EEEEHM, i libri dell'università contano? AHAHAHHAAHHAH :(
Sono in fase di panico. Ho paura che se dovessi iniziare una nuova lettura non riuscirei a staccarmi e quindi ciao ciao studio.
MA COMUNQUE. Da lunedì, dovrei iniziare un nuovo libro. E farò leva sul mio autocontrollo: leggerò qualche capitolo a SOLO la sera. D:



          

Le mie ultime letture sono proprio queste due, di cui trovate le recensioni qui sul blog!
Ho amato "Lo straordinario mondo di Ava Lavender" e non mi stancherò di ripetervi che dovete proprio leggerlo. :D
"Shatter me" purtroppo non mi ha convinta al massimo, e siccome non possiedo gli altri due libri, per ora non continuerò la saga. Ma probabilmente li prenderò. Perché a) ho un debole per queste copertine e b) voglio sapere come finisce.








Sarà un grande problema decidere cosa cavolo iniziare a leggere. Da una parte abbiamo "Passenger", di cui ho anche il secondo volume, cioè "Traveller", quindi avrei già a disposizione il seguito una volta finito il primo. MA penso che potrebbe dimostrarsi pesantuccio da leggere durante la sessione d'esami. QUIIIINDI ho pensato che potrei iniziare la saga della Maas con "Il trono di ghiaccio", di cui ho soltanto il secondo libro. Mi mancherebbe il terzo!!!
Dunque non lo so. La scelta ricadrà su uno dei due in ogni caso.

Fatemi sapere se avete letto qualcuno di questi libri!
Oppure rispondete anche voi alle tre domande, o lasciatemi il link del vostro post del "WWW...Wednesday"!! Passerò a dare un'occhiata con piacere :D

Bacini.


lunedì 15 maggio 2017

**Recensione** || Lo Straordinario Mondo di Ava Lavender



Ciao a tutti, cari!
Mi sono presa questo venerdì come giorno di nullafacenza e ho terminato questo straordinario libro. Se dovessi descriverlo con sole due parole sceglierei STRANO e BELLO, proprio per rimanere fedele al titolo originale (appunto "The Strange and Beautiful Sorrows of Ava Lavender").
Ma ora veniamo al sodo.

Valutazione★★★

Dunque, ho iniziato a scrivere questa recensione per ben TRE volte. E ancora non sono sicura del modo in cui presentarvi questo libro. Inizio col dire che io lo consiglio proprio con tutto il cuore. Leggerlo è stata un'esperienza unica, e ogni pagina mi ha conquistata più dell'altra.
In base alla trama, uno si aspetta di avere davanti un altro YA-fantasy che parla delle avventure di una ragazza che possiede un dono particolare, appunto le ali (o comunque questo è ciò che mi aspettavo io).
Bene, mi ha sorpresa in positivo capire che questo è innanzi tutto un libro sull'amore. L'amore in tutte le sue forme.


Ava Lavender è solo uno dei tanti personaggi che incontriamo in questa storia. Chiedendosi chi è, da dove viene, e soprattutto perché è nata con le ali, Ava decide di scoprire come sono state le vite delle sue antenate; la storia parte infatti dal passato e dal suo albero genealogico.
Il primo personaggio su cui si incentra la storia è Maman, la sua bisnonna, che dalla Francia si trasferisce in America insieme a suo marito ed ai suoi quattro figli: Renè, Emilienne, Margaux e Pierette.
Quello che scopriamo è che Ava non è l'unica a possedere una "qualità", non è l'unica della sua famiglia ad essere "diversa", ma soprattutto non è l'unica ad aver avuto un storia sofferta a causa dell'amore.

"L'amore, come si sa, va per la propria strada, beffandosi dei nostri buoni propositi o dei nostri progetti."

Emilienne, la nonna di Ava, si innamora due volte prima di decidere di chiudere le porte all'amore, un sentimento in cui non vede più nulla, se non lo strazio e la devastazione che ha portato a lei e alla sua famiglia. In seguito decide comunque di sposare un uomo, Connor Lavender, di cui non era innamorata e con cui si sarebbe trasferita in un piccolo paesino vicino Seattle così da allontanarsi da tutta quella tristezza.
I due arrivano quindi a Pinnacle Lane, dove comprano una casa su una collinetta e un negozio abbandonato che diventerà la panetteria gestita da Connor Lavender.
Emilienne è una donna segnata dal dolore, è superstiziosa ed esce raramente di casa; tutto il vicinato la evita, la considera una donna strana, una "strega".
Dal suo matrimonio con Connor Lavender nacque Viviane, la mamma di Ava, che portò ad Emilienne la consapevolezza di aver aperto involontariamente il suo cuore per farvi entrare l'uomo che aveva sposato e che si era vietata di amare.


"Sentiva il cuore contratto disendersi, preparandosi ad accogliere l'ennesimo amore. Stavolta potrebbe essere diverso, pensava. Stavolta potrebbe durare. Forse sarebbe stato un amore più lungo e profondo: un'entità solida e reale che viveva in casa, usava il bagno, mangiava, stropicciava le lenzuola nel sonno. Un amore che l'avrebbe stretta quando piangeva, che avrebbe dormito con il petto premuto contro la sua schiena."

Ma la sfortuna si ripresenta alla porta di Emilienne, portandosi via suo marito e lasciandola sola con una bambina appena nata e una panetteria da gestire tutta sola.
Grazie all'arrivo in Pinnacle Lane di Wilhelmina Dovewolf, una donna che apparteneva alla tribù Squamish e che "aveva l'aspetto di chi è destinato ad essere eternamente fuori posto", Emilienne riuscirà a portare avanti la panetteria e soprattutto la sua vita e quella di Viviane.

Viviane crebbe da sola,  tra i profumi e i suoni della panetteria, e a soli sette anni conobbe quello che sarebbe stato il suo primo amore. Si chiamava Jack Griffith, un bambino del vicinato il cui padre, John, disapprovava l'amicizia nata tra lui e la figlia della "strega" di Pinnacle Lane.
Ma i due erano fortemente legati, e col passare degli anni si innamorarono sempre di più; Jack non aveva occhi che per Viviane, e a lui non importava che tutti la considerassero strana, proprio come accadde per Emilienne. Ma John Griffith continuava a mostrare la sua delusione nei confronti di un figlio che non smetteva di gettare disonore sul suo nome.
In seguito Jack partì per il college e mandava costantemente delle lettere a Viviane  .
Purtroppo col passare del tempo le lettere smisero di arrivare, ma questo non spense la speranza di Viviane, che continuava ad aspettare.
"Jack doveva andarsene per poter tornare, giusto? E lei sapeva che sarebbe tornato, proprio come sapeva che alcune delle stelle che brillavano in cielo erano già morte, e che lei era bella, almeno per Jack. Era giusto così."

Così arrivò il sosltizio d'estate che portava ogni anno grandi festeggiamenti in Pinnacle Lane; e soprattutto, quell'anno, avrebbe riportato Jack a casa.
Viviane non si aspettava, però, che lui fosse in compagnia. Al college conobbe un'altra ragazza di famiglia rispettabile e benestante. La ragazza perfetta per Jack...e soprattutto per John Griffith.
Ma Jack e Viviane si amavano. Così quella sera si rividero per "una serata di dalie spezzate e promesse infrante", e poi non si rividero più per molti anni.
Il frutto di quella stessa serata furono Ava e il suo gemello Henry.
Jack ancora non lo sapeva, ma aveva messo davanti al suo amore per Viviane la voglia di riscattarsi agli occhi del padre.
Viviane ancora non lo sapeva, ma avrebbe continuato ad aspettare invano il ritorno di Jack per molti altri anni ancora.




Emilienne, Viviane, Ava ed Henry formavano una famiglia a dir poco singolare con le loro sciagure e i loro "doni". Anche Henry ne possedeva uno: iniziò a parlare solo dopo che la famiglia prese un cane, usava solo parole il cui suono gli piaceva, e parlava solo quando aveva da dire qualcosa di davvero importante.
I due gemelli non uscirono di casa per molti anni; Viviane si preoccupava del fatto che il mondo avrebbe potuto dimostrarsi crudele nei confronti due due ragazzini che potevano dare l'impressione di essere tutt'altro che normali.
"Si preoccupava che fossi più mito e immaginazione che carne e ossa. [...] Si preoccupava di non potermi proteggere dalle tante cose che l'avevano ferita: la perdita, la paura, il dolore e l'amore. Soprattutto l'amore."

Nonostante questo, Ava riuscì a farsi due amici, Cardigan e suo fratello Rowe, i figli di una donna che arrivò in città e andò a lavorare come commessa nella panetteria di Emilienne.
Lei e Cardigan divennero migliori amiche sin da piccole e una volta cresciute, trovarono un modo per far uscire Ava di nascosto così che lei potesse provare quella che era la vita fuori dalle mura di casa.
Come la sua bisnonna, i suoi prozii, sua nonna e sua mamma, Ava scoprirà quanti significati può avere la parola amore.

"L'amore ci rende così sciocchi."



Che dire? Leggere questo libro è stato a dir poco emozionante. Nonostante gli aspetti irreali della storia, tutto quello che succede è così vero.
L'amore è un sentimento così intenso che porta con sè una scia di mille complicatezze; può portare persino a conseguenze fatali e a scelte e sacrifici irrazionali.
E' vero che il primo amore non si scorda mai; è vero che è difficile guarire dalle ferite di un amore non corrisposto, o di un amore perduto, ed è vero che quando si soffre per amore si ha la vista offuscata dal dolore e non si è in grado di vedere quanto altro c'è di buono al mondo.
Ma quello che il libro ci vuole insegnare è che non dobbiamo smettere di crederci: basterebbe aprire gli occhi per vedere tutti i miracoli che può portare l'amore.

I protagonisti di questa storia sono tutti caratterizzati da "diversità", più o meno grandi. C'è chi è zoppo, chi balbetta, chi parla a malapena e chi ha le ali. Ma essere diversi non è una caratteristica sovrumana. Tutti noi, proprio come Ava, dovremmo poter uscire di casa senza la paura di sentirci ingabbiati dal giudizio altrui. Abbiamo il diritto di fare ciò che vogliamo, o quanto meno di provarci.
Di provarci anche se corriamo il rischio di spezzarci il cuore.

Se mai doveste leggere questo libro probabilmente non potrete fare a meno di rivedervi in almeno uno dei personaggi. E non potrete fare a meno di innamorarvi delle descrizioni che per me sono state magiche (quando venivano descritte le scene in panetteria mi veniva proprio fame ahahha). L'unica parola che mi vien per descrivere le frasi, o le intere pagine che ho letto, è "BELLE".
La scrittrice è davvero brava, e io penso di non aver mai letto qualcosa di così delicato ed elegante.
Pensavo che non mi sarebbe piaciuto perché ci sono pochi dialoghi, e invece questo stile mi ha conquistata in pieno.
La storia ha un tocco di malinconia, a causa degli avvenimenti narrati, ma è soprattutto suggestiva e toccante. Io alla fine mi sono sentita in pace con me stessa.
Di tutti i personaggi che ci sono ve ne ho citati solo alcuni, e penso che il modo in cui ve ne ho parlato non rende minimamente giustizia a come sono in realtà.
Per me questo libro va assaporato pagina dopo pagina non solo per la storia, ma anche per tutto quello che c'è dietro. E io lo stra-consiglio. Leggetelo.
Comunque ho scritto già troppo, quindi vi lascio. LEGGETELO.

Bacini.


             


venerdì 12 maggio 2017

5 COSE CHE...*5 film visti recentemente che mi sono piaciuti*



Buonasera a tutti!
"5 cose che..." è una rubrica ideata dal blog Twins Books Lovers e consiste nel pubblicare settimanalmente una lista di 5 cose relative ad un tema scelto precedentemente dalle persone che vi partecipano. Sinceramente ho trovato questa iniziativa molto carina, e non ho potuto fare a meno di aderire!!
Il mio primo post per la rubrica è proprio sull'ultimo tema scelto, e sono contenta che sia questo perché io amo vedere film. *^*
Quindi bando alle ciance, e iniziamo questa bella lista :D




Il film "La risposta è nelle stelle" è uscito nel 2015 ed è tratto dall'omonimo romanzo di Nicholas Sparks. Detto questo, mi pare inutile dire che ho pianto tantissimo.
Nah, in realtà non mi emoziono facilmente mentre guardo un film, ma in questo caso è succcesso e...insomma mi è piaciuto proprio tanto. Mi è piaciuto proprio tanto anche quel gran figo di protagonista che vedete qua sopra. Ma comunque. Ovviamente si tratta di una storia d'amore. Anzi, di due storie d'amore e una più bella dell'altra.
Ho temporeggiato tanto prima di vederlo perché non mi convinceva, ma sono lieta di annunciarvi che mi sbagliavo.
Se come me siete delle povere donne romantiche&senzasperanza, guardateloguardateloguardatelo.




Nella lista non poteva assolutamente mancare quest'altro capolavoro Marvel: "Guardiani della Galassia vol.2". E' uscito da poco e io l'ho visto al cinema. Boh, che dire. Io amo tutti i film della Marvel. Loro sono i più esilaranti e buffi (passatemi il termine) di tutti. Ed infatti ho riso tantissimo, mentre sbavavo guardando Chris Pratt. *un applauso alla mamma di Chris Pratt*
Comunque a parte tutta la parte comica, gli effetti speciali sono sempre fantastici e la storia avvincente e anche parecchio toccante. Ho visto meno azione del solito, ma non è una lamentela.
E sia del primo film, che del secondo, ho amato la colonna sonora. *-*
Quindi niente da aggiungere, perché io i film della Marvel li consiglio tutti a prescindere




"The prestige"
è un film del 2006 del genere thriller-fantascienza-drammatico ed è...wow. Durante tutto questo film sarete portati a pensare "ma cosa ca**o sto vedendo? non ci sto capendo niente!", così vi sforzerete a creare tutte le teorie possibili e poi BAM alla fine i vostri sforzi saranno vani. I colpi di scena in questo film sono assurdi, e sono perfettamente collocati nella storia.
Il cast è spettacolare. Io non mi allontano mai troppo dalla Marvel ed infatti qui ci sono Wolverine e Vedova Nera ahahahahhahahaahaahha :')




OH, ORA FERMIAMOCI TUTTI UN ATTIMO AD AMMIRARE LA BELLEZZA DI DYLAN O' BRIEN, che è la mia crush del momento. "Maze Runner-Il Labirinto" è il primo di una saga distopica da cui sono stati tratti i film (il terzo e ultimo film deve ancora uscire). Io non ho letto i libri, nè volevo vedere i film. Poi dovete sapere che ho visto tutta la serie di Teen Wolf (amo*-*) e mi sono innamorata follemente di questa meraviglia di attore e quindi per non rimanere in astinenza da Dylan O'Brien ho visto alcuni dei film in cui ha recitato.
A dire la verità, mentre lo guardavo mi dava la sensazione di trovarmi nell'atmosfera del mondo di Divergent. Ma comunque mi è piaciuto tatissimo. Tanta azione, e una storia diciamo particolare. Consigliato agli amanti dei distopici, dunque! *e a chi come me ama follemente Dylan O'Brien*




"17 anni (e come uscirne vivi)"  è abbastanza recente, ed è l'ultimo che ho visto. Di me bisogna sapere che adoro i film adolescenziali. Questo è stato molto carino, divertente e per niente barboso. Niente di che, ovviamente. Ma io mi sento spensierata a guardare questo genere.
Non ho molto da dire su questo film ahahahhaha io mi sono convinta a vederlo dopo aver visto il trailer. Magari provate anche voi :D

Quindi per oggi è tutto!! Spero di aver stuzzicato la vostra curiosità con questi titoli. Se doveste decidere di vederne qualcuno (se già ne avete visti), allora fatemelo sapere.
Bacini.



P.s.: salvo imprevisti, domani o dopodomani posterò la recensione di "Lo Straordinario Mondo di Ava Lavender".

domenica 7 maggio 2017

10 libri dalla mia wishlist!


Ciao a tutti! :)
E' un periodaccio pieno di impegni in università, considerato che tra meno di un mese inizierà la sessione estiva. E iniziando a leggere "Lo straordinario mondo di Ava Lavender" ho capito che si tratta di un libro abbastanza impegnativo, quindi penso che mi porterà via più tempo del previsto! @.@

Comunque per non rimanere totalmente inattiva, ho pensato che avrei potuto mostrarvi 10 dei libri presenti nella mia wishlist.
Selezionerò solo i libri che sono già usciti e che più mi preme avere al momento!! (evito le saghe perché sarebbero TROPPE)
Alcuni di quelli che vi elencherò sono famosi, quindi per evitare che il post venga chilometrico, lascerò la trama solo di quelli che penso siano meno conosciuti!
P.s.: se qualcuno ha una rubrica simile, che me la segnali! Non sono approdata qui per causare problemi ahahhahhaa D:









      

   





Finalmente noi, di Tijan.

  • Editore: Garzanti Libri
  • Prezzo: 16,90 €
  • Pagine: 260
Trama: Samantha ha diciassette anni e pensa di avere una vita perfetta. Brava a scuola, un fidanzato innamorato, delle amiche fedeli. Ma quando un giorno rientra in casa, sua madre, con gli occhi bassi, le confessa di aver lasciato suo padre per un altro uomo: lei e Samantha si trasferiranno a casa sua. Ma il peggio deve ancora venire, perché Sam sarà obbligata a vivere con le persone che odia di più al mondo: Mason e Logan Kade, i figli del nuovo compagno della madre. Li conosce di fama, ma lei non ci ha mai voluto avere nulla a che fare. Campioni di football, attaccabrighe, ribelli, con una ragazza diversa ogni giorno. I classici cattivi ragazzi da cui stare lontani. I più temuti del liceo. I primi giorni in casa, Sam decide di evitarli. Anche se si sente sempre più sola ora che il suo fidanzato l'ha tradita con la sua migliore amica e il suo mondo crolla pezzo dopo pezzo. Anche se avverte sempre su di sé gli occhi magnetici di Mason. Prova a resistere, ma giorno dopo giorno è più difficile. Perché sotto il suo sguardo si sente come non si è mai sentita, come nessuno l'ha mai fatta sentire. Mason è l'unico che la sa capire, che conosce la strada per il suo cuore. Ma la loro è una storia che sembra impossibile: le loro famiglie si oppongono, e a scuola hanno tutti contro. Finché un segreto terribile non cambierà completamente i loro destini...


Il piccolo museo dei cuori infranti, di Meg Leder.

  • Editore: Sperling&Kupfer
  • Prezzo: 17,90
  • Pagine: 288
Trama: New York. Penelope ha sedici anni, quasi diciassette, e non è mai stata innamorata. Suo padre lavora al museo di storia naturale e lei ha trascorso l’infanzia circondata da dinosauri e dai suoi due migliori amici: Eph, artista per vocazione, e la bella e popolare Audrey. Il liceo sta filando liscio, privo di drammi, quando Keats, bello, affascinante e brillante, arriva a scuola e sconvolge tutto. Penelope si ritrova così con il cuore spezzato e decide di fondare un museo per curare le ferite e raccogliere tutti gli oggetti che raccontano l’estasi e la delusione del suo primo amore. Perché, a volte, lasciar andare il passato è l’unico modo per trovare il proprio futuro.



Cartoline dalla terra di nessuno
, di Aidan Chambers.

  • Editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli
  • Prezzo: 11,00 €
  • Pagine: 471
Trama: Jacob, diciassettenne inglese, parte per Amsterdam al posto della nonna, bloccata a casa da una gamba rotta. Scopo del viaggio: partecipare alla commemorazione della battaglia di Arnhem, combattuta dal nonno cinquant'anni prima. Ma la cerimonia diventa il pretesto per la scoperta di una nuova vita, che affonda le sue radici in un passato sconosciuto. In una Amsterdam divisa fra tradizioni senza tempo e modernità, Jacob scoprirà che cosa significa amare. In ogni senso.




Vorrei incontrarti ancora una volta, di Kate Eberlen.

  • Editore: Garzanti Libri
  • Prezzo: 17,60 €
  • Pagine: 446
Trama: Dicono che il destino, come un abile prestigiatore decida chi entrerà nella nostra vita. E per Tess e Gus, due diciottenni desiderosi di cogliere tutto quello che il futuro ha da offrire, il destino si presenta sotto forma di un incontro tanto casuale da essere indimenticabile. In una calda mattina estiva, nella basilica di San Miniato al Monte a Firenze, i loro sguardi si incrociano per la prima volta. E questione di un attimo fugace. Qualche parola sussurrata nel silenzio. Un sorriso rubato, forse promessa di un domani insieme. Ma le loro strade si dividono con la stessa rapidità con cui si erano sfiorate. Tess è costretta a crescere prima del previsto: abbandona il suo sogno di diventare una scrittrice per prendersi cura della sorellina. Gus finisce intrappolato in una vita che non gli appartiene rinunciando all'arte che ama tanto. Entrambi sono andati avanti e sembrano essersi lasciati alle spalle quell'estate toscana. Eppure, il destino nel corso del tempo li fa incontrare di nuovo. Sempre per brevi istanti di silenziosa perfezione dove tutto torna a essere possibile. Poi, li allontana di nuovo. Fino a quando, un giorno di molti anni dopo, sono di nuovo là dove tutto è cominciato. Oggi come allora, a separarli solo qualche metro di distanza. Una distanza che forse non è più incolmabile. Perché le loro sono due vite parallele con un unico destino: incontrarsi per sempre.

Una gabbia di stelle
, di Robin Roe.

  • Editore: Piemme
  • Prezzo: 16,50
  • Pagine: 320
Trama: Adam è all'ultimo anno di liceo, è carino, gentile e circondato da amici. Quando gli viene chiesto di fare da tutor a un ragazzino problematico del primo anno si rende subito disponibile, ma scoprire che il ragazzino è Julian, il "fratellino" che era stato dato in affido alla sua famiglia e che non vedeva da cinque anni, lo rende ancora più felice. All'inizio Julian sembra lo stesso: semplice, pulito e amante delle storie. Ma più tempo passano insieme, più Adam capisce che Julian sta nascondendo qualcosa... Adam è determinato ad aiutarlo, ma il suo coinvolgimento potrebbe costare la vita di entrambi.

Eppure cadiamo felici
, di Enrico Galiano.

  • Editore: Garzanti Libri
  • Prezzo:  16,90
  • Pagine: 300
Trama: Il suo nome esprime allegria, invece agli occhi degli altri Gioia non potrebbe essere più diversa. A diciassette anni, a scuola si sente come un’estranea per i suoi compagni. Perché lei non è come loro. Non le interessano le mode, l’appartenere a un gruppo, le feste. Ma ha una passione speciale che la rende felice: collezionare parole intraducibili di tutte le lingue del mondo, come cwtch, che in gallese indica non un semplice abbraccio, ma un abbraccio affettuoso che diventa un luogo sicuro. Gioia non ne hai mai parlato con nessuno. Nessuno potrebbe capire.
Fino a quando una notte, in fuga dall’ennesima lite dei genitori, incontra un ragazzo che dice di chiamarsi Lo. Nascosto dal cappuccio della felpa, gioca da solo a freccette in un bar chiuso. A mano a mano che i due chiacchierano, Gioia, per la prima volta, sente che qualcuno è in grado di comprendere il suo mondo. Per la prima volta non è sola. E quando i loro incontri diventano più attesi e intensi, l’amore scoppia senza preavviso. Senza che Gioia abbia il tempo di dare un nome a quella strana sensazione che prova.
Ma la felicità a volte può durare un solo attimo. Lo scompare, e Gioia non sa dove cercarlo. Perché Lo nasconde un segreto. Un segreto che solamente lei può scoprire. Solamente Gioia può capire gli indizi che lui ha lasciato. E per seguirli deve imparare che il verbo amare è una parola che racchiude mille e mille significati diversi.

E voi avete letto qualcuno di questi libri? :)

Bacini.

5 COSE CHE... *5 personaggi che ho amato dei libri*

"5 cose che..." è una rubrica ideata dal blog Twins Books Lovers e consiste nel pubblicare settimanalmente una lista d...